Il progetto

MURART, progetto vincitore del bando “Rigenerazioni creative”, è un percorso gratuito di partecipazione attiva della cittadinanza, con appuntamenti online e altri in presenza, rivolto a 25 ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni residenti nella città di Bari.

L’intento è quello di approfondire, da un punto di vista teorico e pratico, il linguaggio della street art coinvolgendo direttamente i ragazzi attraverso diversi fasi e incontri di approfondimento sulla materia. Un lavoro trasversale e gratuito per i fruitori, in stretta connessione soprattutto con il quartiere Libertà, il cui risultato finale e tangibile sarà la realizzazione della murata sulla facciata dell’Officina degli Esordi in via Crispi 5.

Subito dopo la selezione dei 25 ragazzi si entrerà nel vivo delle attività con un incontro conoscitivo in cui verranno spiegate le varie fasi del processo, la mission e si sceglierà il tema principale del percorso che diventerà il leitmotiv del murales da realizzare.

Il progetto prevede dieci incontri, moderati da giovani professionisti e artisti, più una serie di attività collaterali:

  • Cineforum con dibattito sul tema dell’arte urbana come espressione delle istanze del quartiere. L’esperienza a Taranto degli artisti Cyop&Kaf.
  • Walking tour alla scoperta dei murales di Bari: partire da una visione globale della città per arrivare al quartiere.
  • Incontro con il collettivo Pigment Workroom di Bari: visione del lungometraggio sui loro lavori “Bari graffiti” e dibattito.

Successivamente i partecipanti dopo un accurato briefing interno, realizzeranno video-interviste ai residenti del quartiere Libertà soffermandosi sui temi più di loro interesse (identità, problematiche, bisogni, esperienze). Nei due mesi successivi seguirà invece un’indagine fotografica in cui con uno scatto dovranno esprimere il loro punto di vista sul quartiere e delineare, tramite la costruzione di un canale social del progetto, alcuni tratti identitari del rione Libertà. Questo sarà solo l’inizio di un racconto per immagini atto a raccontare su instagram il quartiere attraverso l’utilizzo fotografie ad hoc e hashtag.

Farà seguito la residenza artistica di 14 giorni dell’artista Kaf: qui i ragazzi condivideranno con lui il percorso svolto fino a quel momento, e si darà il via ad un dibattito aperto sul tema dell’identità del quartiere Libertà (che sarà il tema del murales), attraverso visite e condivisioni delle indagini svolte (interviste, foto), e che si concluderà con un laboratorio di progettazione e realizzazione della murata.

Al termine della residenza, il lavoro complessivo del progetto sarà presentato alla cittadinanza in un evento finale.